lunedì 4 febbraio 2008

Officina del suono - Mask & Rock

Ier di sere soi stât a viodi chei sîs bintars ch'a viodês ta le foto chi in bande. E vuatris si domandarês: Ma cemût àno fat a fati movi il cûl, pelandron come ch'a tu ses?
Beh, sempliç: the power of myspace!
Claudio, chel disgraciât dal tastierist, o saran trê mês ch'a mi lamiche par fami vignî a viodi chest concert. Un colp âi scugnût rispuindi ch'a no covente ch'a ma lu disi tant prin, par ce che jo âi la memorie curte dai pes e mi visi li robis dome se ma li diis un moment prin ch'a capitin. Bisugne dî ch'a le stât di peraule e mi â visât propit sabide... e cussì soi lât.
Disin subit une robe. Ogni tant no covente fa simpri maraveis par cumbinâ alc di bon, e chei sîs zovenots a chi las maraveis no li fasin. No pensi ch'a si rabiin sa dîs che no bisugne spetâsi i Led Zeppelin furlans sul palc (ancje se une cover dai Zeppelin podaressin ancje fale, nomo?). Gli Officina del Suono, no son un grop musicâl, ma son une associazion ch'a sune par beneficence e par il gust di sta insiemit. No j interese sigûr proponi la cover fighete e sofisticade cun finecis di sun e di performance. Lor semplicementri a sunin rock (cover di bon jovi, stadio, pfm, queen, nomadi, toto e vie indenant) o cjantin, o cjacarin, o sberlin e ogni tant i scjampe cualchi vuicade o cualchi sgrasaiade. L'important al è passâ une serade in ligrie e casin, e rivâ adore a cjapâ su un franc par che frutats che ân cualchi problema plui di no, come chei da l'associazion LaPannocchia di Codroip. Insomit, da lis tantis manieris di da une man a chei altris cheste a è sigûr une buinissime idee.
Come ch'a podês cjatà sul lôr vuvuvu e sul lôr myspace, sabide ca ven a son a Pagnâ, la fin dal mês no mi visi dulà, ma vignaran lôr a dilu tai coments. Se par câs us capite di sedi di che bandis, e soredut par chei come mè, che ta la vite di ogni dî a fasin une vore pocje di beneficence, vait, che i francs ben spindûts a tornin simpri.
Chi sot une da lis fotos ch'a la contin lungje su la serade di iêr


5 commenti:

  1. Grazie di cuore per queste bellissime parole, per il racconto stupendo e per la presenza al concerto di beneficenza dell'Officina del Suono presso il nostro locale.

    Katia, Cesare e Gabriele
    La Casa Matta - Codroipo

    RispondiElimina
  2. Grassie a vuatris pe la biele serade:)
    A le prossime.

    RispondiElimina
  3. si, aè stada una biela serada, di amicizia e simpatia, grazie ai componens dal grup una vora disponibi e a al casa matta simpri cun bieles iniziatives. jole

    RispondiElimina
  4. Bella la situazione, bello lo scopo, bello l'ambiente, bravo il gruppo. Complimenti a tutti. Peter

    RispondiElimina
  5. OFFICINA DEL SUONO ROCK BAND9 febbraio 2008 11:40

    Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell'evento e soprattutto coloro che con la loro partecipazione hanno fatto di questo concerto un momento così sentito nel profondo dell'animo tra cui questo straordinario ragazzo che ci ha dedicato questo blog!
    MANDI, TEN DUR...
    Claudio per Officina del Suono Rock Band.

    RispondiElimina