giovedì 22 maggio 2014

Sclape la muse

sclape la muse
in doi tocs, il zessalmin,
scomençant dal nâs

lunedì 19 maggio 2014

venerdì 16 maggio 2014

Svuarbecjavai

svuarbecjavai
clâf e clostri e voli
dal vert sflandorôs

Dongje de curint


E je une centrâl, chi dongje, ma cumò si viôt dome cheste barcje cun trê arbui cence pomis, sglonfs di Lune, cun lis velis sbassadis. La spice e je di saût, tignude insieme di urtiçons e sparcs salvadis, che a vierzin e sierin un voli jessût dal vueit di una ramascje spacade: a prua è di sambuco tenuto insieme dal luppolo e dall'asparago, selvatici entrambi, che aprono e chiudono un occhio nato dal vuoto di un ramo spezzato: e cimie, impupântsi jenfri lis cumieris.

domenica 4 maggio 2014

Il strisson par Udinese - Livorno

A son tacâts i lavôrs in curve nord.
L'udin al zuie cuntune scuadre che e à fat un pont in tes ultimis siet partidis, ma no che nô o vedin fat miôr.
Lôr a àn di vinci, nô o vin di fâ fente di vê voie di vinci.
Jo o ai mâl di schene, al è soreli, o starès miôr di cualchi altre bande.
Ma o voi al stadi, magari sperant di viodi segnâ Totò par che nus saludi cun cualchi biel gôl,
robe che aromai al dut ce che nus reste di viodi.
No soi displasût par il risultât dal an dal udin, al è un an cussì, che nol dis masse, ma i ponts a puedin lâ ben.
Soi displasût par che si stufisi a viodi lis partidis,
par che si à la idee che si sarès podût fâ tant miôr
che i campions a jerin ma no son plui
che no si à nissun grant zuiadôr, une volte lât vie totò.
E alore soterìn il campionât, e par chel che si à vût chest an, il timp pierdût par fa chest cartel, al è ancje masse.